Per grazia, la vita è piena di benedizioni. Quanto è importante che riconosciamo le benedizioni nella nostra vita, e che abbondiamo nel ringraziamento per esse! Però, è anche vero che finché siamo qua sulla terra, la vita è anche piena di difficoltà e di prove. Oggi, vogliamo considerare un insegnamento in cui Dio ci spiega come stare bene in mezzo alle ingiustizie e alle prove, soprattutto quelle prove causate dai peccati degli altri.

La maggioranza dei nostri problemi e delle nostre difficoltà hanno origine dai peccati di altre persone. Spesso, queste persone sono coloro che Dio chiama “malvagi”.

È importante capire che agli occhi di Dio, esistono solo due categorie di persone. Ci sono i giusti, e ci sono i malvagi. Per merito nostro, siamo tutti malvagi, perché di natura, nasciamo tutti peccatori. La Bibbia dichiara che non c’è nessuno giusto, neppure uno.

Quando Dio salva una persona, perdona e giustificata quella persona con la giustizia di Cristo Gesù. A quel punto, la Bibbia considera quella persona come “un giusto”, sempre e solo per il merito di Cristo.

Quindi, i malvagi sono quelle persone intorno a noi che non hanno Cristo. Agli occhi del mondo possono essere buone persone, ma visto che non hanno timore di Dio e non si sono ravvedute, agli occhi di Dio sono malvagie. Non temono Dio, amano le cose del mondo anziché Dio, e non sono aggravate dal loro peccato.

Spesso, i peccati di queste persone ci creano prove e difficoltà e sofferenze. La domanda importantissima da farci è: Come reagiamo davanti a queste difficoltà?

Tu, come stai reagendo difronte alle difficoltà nella tua vita? Come reagisci davanti alla realtà delle persone intorno a te che ti causano problemi e difficoltà?

Certamente i problemi possono essere pesanti, o possono durare tanto tempo. In situazioni così è facile che ci affliggiamo o che nutriamo persino invidia. Possiamo essere stanchi e scoraggiati. Possiamo perdere speranza, e perfino dubitare la cura di Dio.

Come dobbiamo agire in situazioni come queste? Qual è la soluzione che Dio ci provvede per non cadere nel peccato di affliggerci? Come possiamo avere un cuore tranquillo in situazioni difficili e ingiuste?

Il nostro Padre celeste ha cura di noi sia nelle situazioni in cui ci troviamo attualmente, che in ogni altra prova che verrà. Dio ci dà degli insegnamenti nella Sua Parola per permetterci di superare queste tentazioni e godere della gioia del Signore, in ogni prova e situazione difficile.

Oggi vogliamo considerare la parte iniziale del Salmo 37, che spiega come avere pace in Dio anche in mezzo alle situazioni difficili. Questo Salmo ci ricorda che la vita di un vero cristiano è un cammino di fede. È un cammino in cui dobbiamo fissare lo sguardo su ciò che non vediamo anziché su ciò che vediamo.

Infatti, se fissiamo lo sguardo su ciò che è visibile intorno a noi, sulle ingiustizie, sulle difficoltà, sulle cose che vanno male, sarà impossibile avere una vita di gioia, piuttosto, avremo una vita piena di preoccupazioni, di pesi e un cuore turbato.

Quindi, umiliamoci, e ascoltiamo ciò che Dio ha guidato Davide a scrivere nel Salmo 37. Probabilmente Davide lo scrisse quando era ormai vecchio. Ricordate che Davide aveva passato delle prove estremamente difficili: quando era giovane, per vari anni, il re Saul aveva cercato di ucciderlo, nonostante che Davide fosse stato sempre fedele a Saul. Anni più tardi, uno dei figli di Davide, Absalom, insieme ad alcuni uomini che prima erano stati fra quelli più vicini a Davide, aveva ordito una congiura contro Davide e questi dovette fuggire da Gerusalemme per salvarsi la vita. Perciò Davide aveva vissuto in prima persona le verità di cui scriveva. Guidato dallo Spirito Santo, Davide scrisse parole che servono tanto a noi. Consideriamo attentamente il Salmo 37.

Prima di tutto, leggiamo il brano che ci interessa, cioè il Salmo 37:1-4:

“1 «Salmo di Davide» Non affliggerti a motivo dei malvagi; non portare invidia a quelli che operano perversamente. 2 perché saranno presto falciati come il fieno e appassiranno come l’erba verde.

3 Confida nell’Eterno e fa’ il bene, abita il paese e coltiva la fedeltà. 4 Prendi il tuo diletto nell’Eterno ed egli ti darà i desideri del tuo cuore.” (Salmo 37:1-4 LND).